In silenzio, ascoltiamo lo Spirito

     Stupore e gratitudine oggi risuonano nel cuore di ognuna per la splendida giornata di ieri. Il pellegrinaggio alle Basiliche di san Pietro e san Paolo, la visita ai giardini della residenza pontificia a Castel Gandolfo, e l’incontro con le sorelle della Comunità di Albano-ospedale sono stati momenti di particolare intensità e, per alcuni aspetti, anche di speciale commozione.
     Ne ricordiamo uno per tutti: la preghiera sulla tomba dell’apostolo Paolo e la consegna a tutte noi di una penna, segno della fedeltà creativa a un carisma che ci chiede di fare della nostra     parola e della vita una comunicazione del Vangelo. Questo momento faceva eco alla consegna di una penna d’oro che il nostro stesso Fondatore, don Giacomo Alberione, fece nel 1939 con alcune Figlie di San Paolo sulla tomba dell’Apostolo, affidando alle sue mani tutta l’opera di evangelizzazione dell’Istituto.
     Oggi però è un giorno speciale! Ci prepariamo nel silenzio e nella preghiera all’elezione della superiora generale e del suo consiglio. Per questo particolarissimo compito chiediamo anche a tutti voi un forte ricordo nella preghiera.
     Preparandoci ad accogliere la nuova superiora generale, ringraziamo di cuore suor M. Antonieta Bruscato e il suo governo per aver guidato la Congregazione in questi ultimi sei anni. Un grazie per il loro servizio generoso, per la passione, per l’ascolto, per la determinazione con cui ci hanno accompagnato e sostenuto in questi anni di fedeltà al carisma paolino che il Signore ci ha affidato e di missione instancabile, nei cinque continenti.
     Oggi uniamoci tutti a papa Francesco, con il digiuno e la preghiera, per la pace in Siria.
 
Ariccia, 7 settembre 2013